domenica 15 aprile 2012

Voglio solo nascondermi sotto al piumone

Questo periodo non è dei migliori, lo ammetto. Ho poche soddisfazioni e la scuola, più che una scocciatura, mi sembra una condanna. Sono vittima dei miei sensi di colpa e del mio cellulare, che sta quasi sempre in modalità silenzioso. 
Poi avevo deciso di leggere UNA VENTINA (devo essere impazzita) di classici inglesi. Ho cominciato da Oscar Wilde, e fin qui tutto bene perchè se leggo quello che ho scritto nella mia possibile vita precedente va tutto bene, ma quando sono incappata in Moll Flanders di Defoe mi stava per venire un coccolone. Non l'ho finito, non so neanche se ne sono in grado, ma l'inizio, quello di una ragazza che per il cattivo uso della sua bellezza finisce nei guai ha fatto ritornare nella mia vita certi demoni dimenticati. Ok, guardate la foto del mio profilo. Quella sono io. Personalmente cerco di sopportarmi sia fisicamente che mentalmente ma ai ragazzi piace molto il mio "fisicamente" e dato il mio temperamento, diciamo non dei migliori, spesso ho fatto casino. Parecchio. Ok, io non sarò mai una Moll Flanders, che è finita a fare la prostituta, ma non voglio neanche avvicinarmi ad una figura del genere. Non mi piace proprio come idea. 
Principalmente perchè se la dovessi raccontare, ed è queso che io faccio, anzi, facevo nella mia vita, prima di mandarla a puttane, io racconto le cose; ecco se la dovessi raccontare non vorrei avere quella parte. Oscar lo diceva ed aveva ragione: gli attori sono fortunati perchè il ruolo che recitano lo possono scegliere, mentre tutti noi dobbiamo recitare il ruolo che ci ha dato la Sorte. E io non voglio più continuare così. Un personaggio si evolve, cambia, ed è quello che farò io. Non posso cancellare il passato, posso solo sperare in un futuro migliore.

4 commenti:

  1. una nuova blogger! bene! attendo tanti post... comunque ricorda che ok, molte scelte le sceglie il fato ma il peggio possiamo adoperarci ad evitarlo noi stessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è proprio quello che sto già facendo...

      Elimina
  2. Ma sì il futuro sarà migliore ^_^
    Pensa positivo, poi noi possiamo cambiare il nostro destino… Per cambiare non intendo stravolgere…
    Ti saluto Cassandre

    RispondiElimina
  3. come hai detto tu stessa il passato è il passato,
    se solo ripenso a tutto quello che mi è successo dal liceo fino ad ora mi sembra sia passata una vita... per non parlare di come io sia una persona diversa (oltre che piu "vecchia" :P)
    il passato con i suoi sbagli ti puo rendere una persona migliore se ne prendi atto e vai avanti!

    RispondiElimina